:: Home » Numeri » #128 » LETTERATURA » Il distributore di volantini - Maurizio Cometto
2006
9
Mar

Il distributore di volantini - Maurizio Cometto

media 2.93 dopo 1164 voti
Commenti () - Page hits: 4700

(Chimera Edizioni - www.chimeraedizioni.it)

Conosco Maurizio Cometto come ottimo autore di narrativa fantastica, perché ha pubblicato con Edizioni Il Foglio un gioiello di antologia come L'incrinarsi di una persistenza e a breve inaugurerà la collana Fantastico e altri orrori (diretta da Vincenzo Spasaro) con Il costruttore di biciclette. Cometto è un autore che ha appreso la lezione di Dino Buzzati e di Italo Calvino e con i suoi racconti dimostra che si può fare letteratura utilizzando gli strumenti della narrativa fantastica. Lo fa da tempo anche Valerio Evangelisti e con risultati molto lusinghieri, direte voi. Nessuno lo nega, forse siamo tra i pochi ad aver sempre sostenuto che se in Italia ci può essere una rinascita narrativa, la strada da battere è proprio quella del fantastico, del mistero, delle storie raccontate bene che siano capaci di affascinare il lettore.

Il distributore di volantini è un breve racconto che si divora in meno di un'ora e che tiene incollati alla pagina sino a un incredibile finale (che non svelo), tra personaggi che sembrano uscire da un sogno, ma che l'autore rende vivi e concreti dipingendoli con tratti realistici. La figura del distributore di volantini che consegna i suoi incredibili messaggi sotto la neve di Cuneo, la nonna che racconta una storia surreale e rievoca vecchi tempi fatti di rimpianto, Federico e Angelina che vivono un'avventura incredibile a metà strada tra l'onirico e il misterioso. Non si può raccontare la trama di un racconto che dura lo spazio di una lettura serale ma che ricorda le pagine del miglior Buzzati. La trama è ben costruita, surreale ma credibile, l'ambientazione tra le valli e la neve di Cuneo ben fatta, i caratteri dei protagonisti delineati a dovere. Le favole della nonna parlano di anime peregrine, che stanno al confine tra il mondo della materia e il mondo dello spirito e i ragazzi devono fare i conti con un'incredibile realtà. Non vi dico altro. Se vi ho incuriosito abbastanza ordinate il libro. Costa meno di un gelato.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Gordiano Lupi
Gordiano Lupi (Piombino, 1960). Ha tradotto i romanzi del cubano Alejandro Torreguitart Ruiz: Machi di carta (Stampa Alternativa, 2003), La Marina del mio passato (Nonsoloparole, 2003), Vita da jinetera (Il Foglio, 2005), Cuba particular – Sesso all’Avana (Stampa Alternativa, 2007), Adiós Fidel (A.Car., 2008) e Il mio nome è Che Guevara (Il Foglio, 2008). I suoi lavori più recenti di argomento cubano sono: Nero Tropicale (Terzo Millennio, 2003), Cuba Magica – conversazioni con un santéro (Mursia, 2003), Un’isola a passo di son - viaggio nel mondo della musica cubana (Bastogi, 2004), Orrori tropicali – storie di vudu, santeria e palo mayombe (Il Foglio, 2006), Almeno il pane Fidel – Cuba quotidiana (Stampa Alternativa, 2006), Avana Killing (Sered, 2008), Mi Cuba (Mediane, 2008) e Fellini - A cinema greatmaster (Mediane, 2009). Cura la versione italiana del blog Generación Y della scrittrice cubana Yoani Sánchez e ha tradotto per Rizzoli il suo primo libro italiano: Cuba libre – Vivere e scrivere all’Avana (2009).
MAIL: lupi@infol.it
WEB:
www.infol.it/lupi
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 187 millisecondi