:: Home » Numeri » #4 » GIAPPONE » Musica e Animazione
1995
25
Gen

Musica e Animazione

media 4 dopo 2 voti
Commenti () - Page hits: 8750
Musica e Animazione


Eccoci giunti anche questo mese all'angolo dedicato alle colonne sonore di animazioni, cari lettori. Prima di iniziare a presentarvi il CD di questo mese, colgo l'occasione per augurarvi un felice 1995, e per rinnovarvi l'invito a partecipare più attivamente a questa rubrica. In che modo? E' semplicissimo: scrivendo a KULT Underground! Se volete sapere qualcosa di più sulle vostre colonne sonore preferite, se volete capire i testi delle canzoni ma non conoscete il giapponese, se avete una qualunque richiesta o consiglio a proposito di questi articoli... Prendete carta e penna (oppure sedetevi di fronte allo schermo del vostro computer) e buttate giù due righe. Il vostro Ninja vi assicura che tutte le lettere saranno lette e prese in adeguata considerazione.
Bene, ed ora veniamo al CD del mese. Dato che siamo all'inizio del 1995 ho pensato di iniziare alla grande quest'anno presentandovi un album davvero eccellente. Il personaggio a cui è dedicato è tra i più famosi in assoluto: chi infatti non ha mai sentito parlare del famigerato Lupin
III? Quasi nessuno, credo...
Questo divertentissimo e astutissimo ladro ha riempito l'immaginario di più generazioni di spettatori, regalando sempre momenti di grande ilarità e divertimento. Assieme ai suoi arcinoti compagni Jigen, Goemon, la bella
(ma pericolosa) Fujiko, e all'irriducibile ispettore Zenigata, Lupin III entra di diritto nell'albo d'oro dell'animazione nipponica (e, perchè no, mondiale). Questo formidabile personaggio, nato per mano del grande disegnatore Monkey Punch, gode di innumerevoli trasposizioni animate, sia per il circuito televisivo, sia per il cinema e per il mercato Home Video.
Per esaminare in maniera approfondita il "fenomeno Lupin" non basterebbe forse un intero numero di KULT, per cui mi limiterò all'essenziale. Anche in campo musicale, Lupin III batte tutti: qualcosa come trecento brani composti per lui... Un autentico record!! Ovviamente i CD dedicati a Lupin
III sono tanti, e tra di essi ho scelto un album che raccoglie "il meglio". Il titolo è, per l'appunto, "Lupin III - The Best Collection".
In questo CD si trovano raccolte sedici canzoni, tredici delle quali provengono dalle serie televisive di Lupin III, due dal film "Lupin III e la leggenda dell'oro di Babilonia" e una dallo stupendo lungometraggio
"Lupin III e il castello di Cagliostro". Vediamo subito i vari titoli:

Lupin Sansei Sono 2
I Miss You Babe (Yes, I Do)
Lupin Sansei No Teema (instr.)
Lupin Sansei Ai No Teema (instr.)
Lupin Sansei No Teema
Lupin Sansei Ai No Teema
Lupin Sansei '79
Love Squall
Lupin Sansei '80
Lovin' You (Lucky)
Love Is Everything
Fire Treasure
Manhattan Joke
Song Of Babylon
Super Hero
Lupin Sansei Sono 1

Questo album si discosta alquanto dagli standard delle colonne sonore per animazioni, elevandosi molto al di sopra dei normali livelli di qualità
(pur sempre buoni). Tutte le canzoni sono eseguite da una miriade di strumenti diversi: archi, flauti, tastiere, chitarra... Una vera orchestra, che dà luogo ad una esperienza musicale indimenticabile. Mi è difficile classificare il genere di musica suonata in "Lupin III -
The Best Collection" Chi cerca solo rock music resterà deluso; in questo album i vari brani sono suadenti, avvolgenti, trascinanti. Non mancano i ritmi veloci e orecchiabili; in sottofondo una vena jazz colora le musiche conferendo un sound tutto particolare, ma vi assicuro, godibilissimo.
Si inizia con Lupin Sansei Sono 2 (si legge Ni), ovvero la sigla di coda della prima serie televisiva di Lupin III. Fin dai primi secondi di ascolto ci si può rendere conto della perfezione artistica di questa raccolta. Vi consiglio di utilizzare le cuffie, per cogliere appieno l'atmosfera magica generata dalle note. In questo primo brano si fondono alla perfezione archi, chitarra, basso e fischio, creando una atmosfera malinconica ma decisa, che sottolinea bene il lato "serio" di Lupin III.
Si prosegue con l'immancabile tema di Lupin, ormai noto alle orecchie dei suoi fans; in questo album viene riproposto addirittura in quattro versioni diverse, come vedremo. In questo brano in particolare è puramente strumentale (escludendo il "Lupin, Lupin" delle coriste). Strumenti ad arco e percussioni coinvolgono facilmente l'ascoltatore col loro ritmo trascinante. Si passa poi a "I Miss You, Babe (Yes, I Do)", il tema della bella e sensuale Fujiko Mine. L'ottima voce della cantante rende bene il carattere di Fujiko; il testo è in inglese. Buono l'assolo di chitarra, sempre molto "soft", come tutto questo brano.
E' la volta di "Lupin Sansei Ai No Teema", ovvero il "tema dell'amore" di Lupin III. Anche questo pezzo è strumentale: flauto, armonica, violini e chitarra creano una melodia dolce e toccante, consona al titolo. Si prosegue con la versione cantata del tema di Lupin: davvero trascinante, ed ottima la voce dell'interprete. Notevole anche l'assolo di sassofono. Continuando nell'ascolto, incontriamo la versione cantata di
Lupin Sansei Ai No Teema", per la quale valgono le stesse considerazioni fatte prima; in più, questa versione, forse per la presenza della voce, risulta ancora più dolce e avvolgente della prima.
Proseguendo, possiamo ascoltare ancora una volta il tema di Lupin, nella versione del '79: il motivo è ovviamente lo stesso, ma l'uso di sintetizzatori e un diverso arrangiamento la rendono più movimentata del solito. Buono come sempre il sassofono. La voce sexy di Sandra Hohn, già ascoltata nella canzone di Fujiko, torna in Love Squall (burrasca d'amore). Dopo questa canzone dolce e sognante, troviamo la quarta ed ultima versione del tema di Lupin III; la melodia viene suonata con lo xilofono, rendendo il tutto molto particolare. Personalmente la ritengo la versione più riuscita; del tutto strumentale, ha un sound più jazzistico, da "session". Notevole l'assolo dello xilofono, uno strumento decisamente da rivalutare. Proseguendo, è la volta di Love Is Everything, cantata in inglese tranne la strofa iniziale; molto buona la voce dell'interprete, ed eccezionali come al solito gli strumenti, che rimangono un po' più in sottofondo, fondendosi alla perfezione tra loro. La canzone è godibile, e il suo motivo resta facilmente impresso nella mente. La canzone successiva, Fire Treasure, è veramente bella. Non vi nascondo che si tratta della mia preferita... Fa parte della colonna sonora dello stupendo film d'animazione "Lupin III e il castello di Cagliostro" (disponibile anche in italiano, per il mercato Home Video). La calda voce della cantante si fonde con le magiche note degli strumenti per dar luogo ad una canzone dolce, onirica, avvolgente, che non scorderete tanto presto...
Manhattan Joke fa parte invece della colonna sonora del film d'animazione "Lupin III e la leggenda dell'oro di Babilonia". E' una canzone estremamente ritmica e orecchiabile, soprattutto nel ritornello.
Anche la canzone successiva fa parte della colonna sonora dello stesso film, come suggerisce il titolo stesso: Song Of Babylon. Si tratta di un brano molto evocativo, quasi una cantilena o una filastrocca, che richiama alla mente come in un sogno l'antica Babilonia. Il supporto musicale è ridotto al minimo, per mettere in debito risalto la voce; buono tuttavia l'assolo di chitarra. Si prosegue con Super Hero, cantata in inglese, che dipinge perfettamente la simpatica spacconeria di Lupin. La canzone è molto ritmica e coinvolgente, e sarà facile ritrovarsi a cantarla sovrappensiero... Infine, chiude questo ottimo album il brano
Lupin Sansei Sono 1. Si tratta della sigla iniziale della prima serie televisiva di Lupin III. E' un brano molto particolare: background musicale quasi a zero, e voce che canta in maniera quasi ossessiva solo tre parole, "Lupin the 3rd" (Lupin terzo). Per via della particolare pronuncia cui vanno incontro le parole inglesi nel giapponese (chi segue il Corso di Giapponese qui su KULT ne saprà qualcosa) la frase assomiglia a qualcosa come "Lupan ze saado". Al primo ascolto la troverete probabilmente un po' strana, ma datele tempo e vedrete.
Bene, volendo ora tirare le conclusioni... Che dire di questo album? Beh, si tratta senza dubbio di un CD che non dovrebbe mancare in nessuna collezione! Sia che siate fans di Lupin III oppure no, sia che vi piacciano le colonne sonore di animazioni oppure no, dovreste senz'altro ascoltare questo Lupin III - The Best Collection, perchè ne vale veramente la pena. Parola di Ninja!
Come di consueto, vi saluto e vi aspetto ancora più numerosi il mese prossimo; vi lascio ora alla lettura di due testi tratti dal CD di questo mese. Arrivederci!

Il Ninja


FIRE TREASURE

Shiawase wo tazunete watashi wa yukitai ibara no michi mo itetsuku yoru mo futari de watatte yukitai

tabibito no samui kokoro wo

dare ga daite ageru no

dare ga yume wo kanaete kureru


Honoo to moesakaru watashi no kono ai anata ni dake wa wakatte hoshii kizunade watashi wo tsutsunde ....

kooya wo sasurau anata wo

nemurasete agetai no

nagareboshi wa anata no koto ne


Honoo to moesakaru watashi no kono ai anata ni dake wa wakatte hoshii nazomeku kiri mo harete yuku


LUPIN SANSEI NO TEEMA

Makkana bara wa aitsu no kuchibiru yasashiku dakishimete kure to nedaru hitomi no oku ni emono wo utsu shite sabishiku toikakeru ai no ari ka otoko ni wa jibun no sekai ga aru tatoeru nara sora wo kakeru hitosuji no nagareboshi kodoku na emi wo yuuhi ni sarashite senaka de naiteru otoko no bigaku

Shinju no iro wa aitsu no manazashi haruka na shiawase wo yume ni egaku itameru koto wo osoreru amari ni tsumetaku tsuki hanasu ai mo aru sa otoko ni wa jibun no sekai ga aru tatoeru nara kaze wo harai arekuruu inabikari tokai no yami ni karada wo tokashite kuchibue fuiteru otoko no bigaku
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 144 millisecondi