:: Home » Numeri » #4 » RPG » Regole Marziali a Confronto
1995
25
Gen

Regole Marziali a Confronto

Commenti () - Page hits: 3750
Regole Marziali a Confronto


Eccoci ritrovati con alcune nuove sul fronte Hero System (HS in breve). Per chi non lo conoscesse, ma anche per chi lo conosce, rimando all'articolo Richieste del menu principale, ove si richede quale materiale vorreste che ci fosse in questa rubrica (articoli su RPG in generale, tecnici, news dal mondo, ecc.).
Rimane comunque un articolo dedicato a coloro che conoscono un minimo il sistema di regole dell'HS, pur non essendo un artcolo tecnico.
L'articolo nasce dalla recente pubblicazione di un compendium sulle arti marziali, The Ultimate Martial Arts, pubblicato dalla ICE, creato da
Steve S. Long per la Hero Games. Si tratta del primo prodotto della serie Ultimate che tratterà i differenti aspetti dei fumetti (per ora si parla solo di questo supplemento). A prima vista assomiglia ad una seconda versione del compendium Ninja Hero (d'ora in poi NH), sempre edito dalla ICE, mentre ad uno sguardo più accurato si nota una diversa direzione in cui converge il nuovo prodotto. Un altro prodotto degno di citazione e confrontabile con quest'ultimi, è il compendium Martial
Arts della serie di GURPS, l'unico a mio avviso, oltre ai precedenti, degno di essere aquistato.
Prego comunque chi non sia d'accordo con queste affermazioni di scrivermi
(tramite KULT), perchè sono interessato alle vostre opinioni. La filosofia con cui lo staff della Jackson crea i prodotti è unica: massimo impiego di spazio (utilizzo delle sidebar), chiarezza e strutturazione manualistica dei capitoli, inglese piuttosto semplice, e utilizzo di esperti del settore per una estrema affidabilità delle informazioni inserite nel prodotto, il tutto unito ad un'eccezionale sistema di regole universale, che solo nell'HS trova una degno concorrente.
Esamina gli stili di arti marziali nelle varie ambientazioni da quelli reali e storici a quelli dei telefilm o dei fumetti. Non comprende regole per il gioco campagna, nè accentra le arti marziali ad un background unico, tipicamente orientale, come il precedente.
Non ho ancora sperimentato le regole del nuovo libro, ma ad una prima occhiata sembrano ben bilanciate. Le arti marziali sono divise in due grandi categorie: quelle reali e quelle inventate (fiction). Le prime sono innumerevoli, più di quante ne potete conoscere; le seconde, un po' meno delle precedenti, sono tratte da film, fumetti, cartoni animati, ecc., rinominate per ovvi motivi di copyright. Per ogni stile di arti marziali esiste un Package Deal fatto discretamente, vi sono sia le mosse base che i colpi particolari, oltre alcune tecniche segrete (principalmente nella parte relativa agli stili fantastici). Le descrizioni sono fatte abbastanza bene, anche se molte volte analoghe a quelle di NH
(probabilmente copiate), e risentono della scrittura postuma rispetto al compendium di GURPS.
Al contrario di NH, ove tutti gli esempi sono accentrati su background orientali-ninja, qui assieme alle regole base per la creazione degli stili vengono inserite delle applicazioni pratiche di tali regole, relative a diversi background e per tutti i periodi storici; le regole vengono messe in pratica direttamente sugli stili marziali, risparmiando al lettore una montagna di lavoro per crearne mosse, Package Deal, ecc. Ecco quindi l'utilità estrema di questo tipo di supplementi: se volete tolgono al lettore il divertimento di creare gli stili, ma danno una grossa quantità di materiale subito utilizzabile (che poi si può sempre modificare!).
Risultano chiare le differenze tra diversi stili, anche se molto simili
(es: tra Ninjutsu giapponese e Ai'Chi cinese).
Non vi sono grossi aggiornamenti di regole rispetto a quelle base, e quasi nessuno rispetto a NH (sono solo più strutturate); di una cosa differiscono rispetto NH, la chiarezza e l'ordine in cui sono disposte.
Infatti in questo supplemento si nota anche una diversa impaginazione rispetto agli altri prodotti della serie HS, molto più curata, evitando comunque l'abuso di spazio (alla GURPS) e aumentando la spaziatura delle tabelle ecc. Non vi sono quasi personaggi ed esempi, al contrario di NH, ove una buona parte del libro era dedicata a ambientazione, regole campagna, scenari, più una intera famiglia di campioni di arti marziali descritta.
Di particolare interesse alcune pagine per la conversione del sistema HS a sistemi quali quello a livello (tipico AD&D), sistema GURPS, sitema
Shadowrun, ecc. L'unica nota negativa è il costo che si aggira sulle
50.000 lire.

Walter Ego

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 144 millisecondi