:: Home » Numeri » #3 » SUSSURRI » Autunno - Confusione - A Matteo
1994
25
Dic

Autunno - Confusione - A Matteo

Commenti () - Page hits: 2050
Autunno


Autunno sei ritornato da me più malinconico di sempre la tua pigra pioggia accarezza il mio volto come un timido amante ed io calpesto la terra umida di foglie rubate ai rami.

---


Confusione


Cammino sul sentiero dei fantasmi e il fango ferma il mio piede

Intorno vedo grattacieli di nebbia con cento, mille fontane ardenti e vulcani allagati laggiù nel cielo di mare e un prato di stelle e fiori che volano

Bambini che nascono adulti uomini che muoiono bambini

Spunta la luna all'orizzonte l'umanità tramonta.

---


A Matteo


Sangue di bimbo sull'asfalto nero

Stridono i freni come catene di schiavi liberati ma tu non li senti più ora

Angelika

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 158 millisecondi