:: Home » Numeri » #1 » TCG » Apertura
1994
25
Ott

Apertura

media 2 dopo 1 voti
Commenti () - Page hits: 6850
APERTURA


Salve! mi presento, sono il Re di Picche e CASTELLI DI CARTE è la mia rubrica che troverete regolarmente ogni mese qui su KULT UNDERGROUND. Vi starete sicuramente chiedendo quali argomenti verranno trattati in questo spazio; c'è chi avrà gia pensato che vi insegnerò le tecniche migliori per costruire strabilianti castelli con le comuni carte da ramino. Ebbene se la pensate in questo modo vi state proprio sbagliando perchè non solo non vi parlerò di castelli di carte ma neanche dei comuni giochi che si possono giocare con le carte da ramino o da briscola. Qui il mistero si infittisce!
Qualcuno potrebbe iniziare a pensare che il titolo non sia assolutamente attinente con l'argomento che tratterò ma anche costui si sbaglia perchè questa rubrica si occuperà di TRADING CARD GAMES (TCG) che tradotto dall'inglese significa, ehm.. significa... ehm, della traduzione me ne occuperò un'altra volta perchè in questo momento ho un piede che fa contatto col gomito, le papille gustative interrotte, delle storiacce con la Regina di Cuori che mi ha dato il due di Picche.
I TCG sono l'ultima novità in fatto di giochi di società (GDS) anche se definirli GDS mi sembra abbastanza imprudente in quanto potrebbe confondere le idee a tutti coloro che ritengono che un GDS sia un gioco che si può aquistare in un qualunque negozio di giocattoli, fornito in una confezione in Hard Cover nella quale è contenuto un piano di gioco, diverse pedine, carte, cartine, foglietti e per concludere gli immancabili dadi. Ebbene questo tipo di gioco è vero che viene giocato con degli amici
(in società) ma sarebbe più corretto chiamarlo BOARD GAME (BG) o gioco da tavolo anche se preferisco il termine inglese. Ma non voglio dilungarmi in disquisizioni filosofiche sulle terminologie ludiche, voglio invece farvi capire chiaramente cos'è un TCG.
Si tratta di un gioco che viene giocato con particolari set di carte da due o più giocatori i quali mettono a dura prova la loro abilità e i loro mazzi. Ora l'assiduo giocatore di Bridge o di scopone scientifico si chiederà perchè parlo di mazzi quando nel loro gioco preferito se ne utilizza solamente uno; ora ve lo spiego. Nei TCG ogni giocatore possiede un proprio mazzo di carte e si guarderà bene dal confonderlo con quello dell'avversario in quanto avrà speso tempo e denaro per ottimizzarlo come meglio crede.
Infatti i set di carte di un generico TCG sono formati da centinaia di carte tutte diverse le quali possono essere comprate in mazzi di 60-70 carte ognuno o in bustine (Booster Packs) contenenti dalle 8 alle 20 carte a seconda del gioco. Sia i mazzi sia le bustine vengono riempiti con una procedura semi-casuale e quindi risultano entrambi sempre di diversa composizione. Inoltre le carte hanno un diverso grado di "commonality" cioè non hanno tutte la stessa probabilità di essere trovate. E' proprio questa particolarità che fa nascere l'aspetto collezionistico dei TCG in quanto colui che compra questi giochi sarà inevitabilmente attratto da quella carta rara che non è mai riuscito a trovare e che gli servirebbe moltissimo per potenziare il suo mazzo o completare la sua raccolta.
Essendo casuali i contenuti dei mazzi e delle bustine ed essendoci carte più o meno comuni e carte rare il giocatore medio dei TCG, dopo aver comprato un certo numero carte si troverà ad avere inevitabilmente svariate doppie. Queste doppie se sono utili o importanti verranno inserite, a discrezione del giocatore, nel mazzo anche in più copie; altrimenti verranno scambiate con carte di altri giocatori in modo da incrementare la collezione personale.(Le sessioni di scambi sono spesso lunghe ed estenuanti perchè inevitabilmente si cerca di ottenere il massimo col minimo sforzo).
Ricapitolando gli elementi che caratterizzano i TCG sono: la possibilità di giocare in due o più persone ognuna con il proprio mazzo, diverse centinaia di carte sulle quali sono stampate un'immagine a colori e il testo che ne descrive le caratteristiche, un regolamento abbastanza contenuto che permette l'elaborazione di tattiche e strategie anche complesse, e per finire le sessioni di scambi (da questo il concetto di
TRADING). In questo mio spazio vi parlerò dei TCG in commercio e di quelli che usciranno in futuro, ci saranno spiegazioni, consigli, news e articoli su tutto ciò che riguarda l'universo di questi nuovi giochi. Ora vi lascio perchè mi aspetta la regina di fiori, arrivederci al prossimo mese.

P.S. Secondo me non ci ha capito niente nessuno.

Il Re di Picche

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Fabrizio Guicciardi

Fabrizio Guicciardi, nato a Modena nel 1972 è il capo redattore di KULT Underground nonché il webmaster del sito www.kultunderground.org . Laureato in Ingegneria Informatica si occupa di gestire la presenza in rete della rivista e delle altre iniziative firmate KULT Underground.


MAIL: fabrizio@kultunderground.org
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 187 millisecondi