:: Home » Numeri » #162 » LETTERATURA » Abilità di studio (due livelli) - Diane Sharpe e Stephanie Mulle
2009
11
Gen

Abilità di studio (due livelli) - Diane Sharpe e Stephanie Mulle

media 3.05 dopo 751 voti
Commenti () - Page hits: 6050
(due volumi)
 
Una delle difficoltà più grosse, che incontrano gli studenti sia del primo ciclo della scuola primaria, sia della scuola secondaria di primo grado, è quella di non riuscire ad acquisire spesso un metodo di studio, con cui affrontare le consegne che la scuola richiede per essere capaci di studiare in modo autonomo e di approfondire quello che si fa in classe.
Abilità di studio è un opera in due volumi, che cerca di accompagnare proprio gli insegnanti e gli alunni in un percorso molto dettagliato e preciso per il conseguimento di queste importanti competenze.
Le autrici, Diane Sharpe e Stephanie Muller, hanno infatti cercato di analizzare queste abilità, scomponendole in sette ambiti specifici: a) ascoltare, seguire le istruzioni e prendere appunti; b) organizzarsi; c) usare i libri di testo; d) usare i sussidi; e) fare i compiti scritti; f) fare le ricerche; g) affrontare le verifiche. 
Il programma, pur essendo lo stesso quanto alle sette macro-aree prese in esame, è pensato su due livelli, che corrispondono ai due volumi: il primo livello riguarda i ragazzi della scuola primaria, in particolare i bambini di quarta e quinta elementare. Il secondo livello si rivolge agli alunni della scuola secondaria di primo grado, nello specifico ai ragazzi di prima e seconda media.
Ogni volume è diviso in due parti: una guida per l'insegnante, in cui vengono descritte sinteticamente tutte le attività proposte, tramite una introduzione, una esposizione degli obiettivi e delle interessanti piste di ampliamento.
Nella seconda parte, che è la più corposa, vengono presentate le attività che l'insegnante può proporre agli alunni o in modo individuale o a gruppi: anche qui un grande pregio del libro si rivela essere la precisione e la chiarezza, anche di metodo, con cui le attività vengono presentate.
Per ogni scheda, infatti, c'è una frase introduttiva, che presenta lo scopo dell'attività allo studente, esercizi per rendersi conto dell'importanza dell'argomento che si vuole trattare, istruzioni pratiche su come migliorare in quel determinato obiettivo, altri esercizi di applicazione e di verifica della specifica abilità di studio che si vuole imparare ad usare.
Alla fine di ognuna delle sette sezioni ci sono ulteriori esercitazioni di ripasso e di verifica, per completare in modo sempre più sicuro il percorso di acquisizione delle competenze.
Vengono proposte circa settanta attività (con altrettante attività di ripasso) per ogni volume, tutte diverse con suggerimenti molto concreti, arricchiti da disegni, schemi, racconti e molto materiale su cui lavorare.
Dando una scorsa veloce all'indice si trovano già argomenti molto interessanti, che rendono subito attraente il libro, sia per gli insegnanti, che per i ragazzi: si parte da attività che riguardano la capacità di ascoltare in modo positivo e di prendere appunti, a quelle che riguardano il modo di utilizzare il diario; si analizza come preparare ricerche e approfondimenti in modo autonomo rispetto al lavoro di classe per passare a suggerimenti utili per prepararsi in modo adeguato a interrogazioni e compiti in classe.
Anche l'indice è molto chiaro e divide le attività a seconda delle aree di interesse, offrendo la possibilità al lettore di farsi un'idea di quale sia l'attività "che fa al caso suo" per impostare meglio il lavoro didattico.
Un ultimo aspetto degno di nota è che i due volumi, all'interno dello stesso modo di presentare le schede e di dividere le attività nelle sette aree, sono effettivamente diversi e proprio pensati per due fasce differenti di età, con attività specifiche sia per i più piccoli, che per i più grandi.
Questo non è un aspetto scontato, perché, al contrario, si assiste a volte in altri volumi di materiale didattico a una ripetizione stereotipata delle stesse attività, spacciando per attività differenziate quelle che sono attività identiche per le diverse fasce di età.
La chiarezza con cui è strutturato il materiale, la ricchezza del numero delle attività proposte e i molteplici suggerimenti per possibili ampliamenti e per esperienze di verifica e di ripasso rendono i due volumi di Abilità di studio estremamente fruibili dagli insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo grado a cui sono rivolti.
Il testo si presenta come molto interessante per tutti coloro che lavorano in ambito scolastico o extra-scolastico, come chi lavora nei laboratori pomeridiani per acquisire un metodo di studio o i centri di assistenza ai compiti.
Sicuramente è un testo che rappresenta una fonte molto durevole di materiale per questo tipo di attività.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Luca Giorgini

Luca Giorgini lavora come educatore in ambito scolastico e territoriale con ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado. Nel suo percorso formativo ha conseguito la laurea Specialistica in “Antropologia Culturale ed Etnologia”, il Baccellierato in Teologia e ha frequentato un corso annuale di “Handicap e Svantaggio nell’apprendimento”. Ama il suo lavoro, leggere e fare due chiacchiere con gli amici.


MAIL: lucag301@gmail.com
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 150 millisecondi