:: Home » Numeri » #158 » LETTERATURA » I processi del secolo - Sabina Marchesi
2008
12
Set

I processi del secolo - Sabina Marchesi

media 2.79 dopo 636 voti
Commenti () - Page hits: 5850
Enigmi, retroscena, orrori e verità in trenta casi giudiziari italiani
Editoriale Olimpia – Pag. 300 – Euro 16,50

Sabina Marchesi è un'ottima scrittrice di gialli, specializzata in romanzi a quattro mani (Sexy Thriller con Claudia Salvatori e il recente Nessuna colpa con Giuseppe Arcucci edito da Flaccovio), che si occupa con passione e competenza di cronaca criminale. La bravura della Marchesi consiste soprattutto nella raffinata tecnica di narrazione, che riesce a staccarsi dal mero dettaglio giornalistico per costruire vere e proprie storie, da leggere come opere di fiction. In questo libro l'autrice si addentra nei dettagli dei processi, ricostruisce le vicende giudiziarie, gli interrogatori, gli esperimenti probatori e le varie testimonianze. Non dà mai giudizi, non prende posizione, ma racconta le vicende - persino le più drammatiche e sconvolgenti - con il freddo distacco del cronista. Lo stile di Sabina Marchesi ricorda le costruzioni narrative di Cinzia Tani, scrittrice riconosciuta senza mezzi termini come una vera e propria maestra, ma anche il Dino Buzzati della cronaca nera, poesia giornalistica senza precedenti.
I processi del secolo, inserito nella collana Mistery della Editoriale Olimpia, è un vero gioiello perché racconta cento anni di casi giudiziari che hanno cambiato la nostra percezione della criminalità e del delitto. Sabina Marchesi compie un viaggio attraverso la morte, la passione, la vendetta e l'odio, che è anche una chiave di lettura per comprendere il mutamento del nostro Paese a cavallo di due secoli. La scrittrice passa in rassegna il drammatico assassinio di Isolina Canuti e la scomparsa della piccola Veronica Zucca (1900), i casi di Maria Oggioni Tiepolo (1913), di Gino Girolimoni (1924), l'allucinante vicenda della saponificatrice Leonarda Cianciulli (fine anni Trenta), Rina Fort e la strage familiare di Milano (1946), la morte di Wilma Montesi (primi anni cinquanta), fino al rapimento di Ermanno Lavorini (1969) e ai casi più recenti di Marta Russo e delle guardie svizzere Estermann e Tornay in Vaticano. Al termine del libro abbiamo fatto un viaggio nel dramma criminale dai primi del secolo scorso a oggi, per capire che in fondo nulla è cambiato. Si uccide ancora per gli stessi motivi, anche se variano le pene, evolve la capacità investigativa e si diversificano gli effetti sulla pubblica opinione. Per Editoriale Olimpia, Sabina Marchesi ha pubblicato anche Coppie diaboliche (2008).
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Gordiano Lupi
Gordiano Lupi (Piombino, 1960). Ha tradotto i romanzi del cubano Alejandro Torreguitart Ruiz: Machi di carta (Stampa Alternativa, 2003), La Marina del mio passato (Nonsoloparole, 2003), Vita da jinetera (Il Foglio, 2005), Cuba particular – Sesso all’Avana (Stampa Alternativa, 2007), Adiós Fidel (A.Car., 2008) e Il mio nome è Che Guevara (Il Foglio, 2008). I suoi lavori più recenti di argomento cubano sono: Nero Tropicale (Terzo Millennio, 2003), Cuba Magica – conversazioni con un santéro (Mursia, 2003), Un’isola a passo di son - viaggio nel mondo della musica cubana (Bastogi, 2004), Orrori tropicali – storie di vudu, santeria e palo mayombe (Il Foglio, 2006), Almeno il pane Fidel – Cuba quotidiana (Stampa Alternativa, 2006), Avana Killing (Sered, 2008), Mi Cuba (Mediane, 2008) e Fellini - A cinema greatmaster (Mediane, 2009). Cura la versione italiana del blog Generación Y della scrittrice cubana Yoani Sánchez e ha tradotto per Rizzoli il suo primo libro italiano: Cuba libre – Vivere e scrivere all’Avana (2009).
MAIL: lupi@infol.it
WEB:
www.infol.it/lupi
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 4235 millisecondi