:: Home » Numeri » #158 » LETTERATURA » Battaglia navale - Luciano Canova e Inge Padovani
2008
11
Set

Battaglia navale - Luciano Canova e Inge Padovani

media 2.54 dopo 716 voti
Commenti () - Page hits: 8000
Editrice Labos – Pag 140 – Euro 12,00
 
Le perle rare si trovano dove meno te lo aspetti, nelle collane di piccoli editori, tra le scritture di autori sconosciuti, nei siti internet, nelle riviste letterarie e chi più ne ha più ne metta. Certo, costa fatica, bisogna cercare, darsi da fare, selezionare, leggere soprattutto le cose non pubblicizzate dai mass media di regime. Non tutti lo fanno. Io sì, anche perché come hobby pubblico giovani talenti e allora bisogna che porti avanti un minimo di scouting.
La mia ultima scoperta è Luciano Canova, che pubblica una raccolta di racconti, genere che in Italia non va di moda, permesso solo ai Faletti e ai Camilleri di turno, dopo che hanno venduto centinaia di migliaia di copie con i romanzi. Per fortuna che esiste un piccolo editore come Labos, altrimenti avremmo perduto una pregevole selezione di storie che ricordano i migliori narratori italiani di fantastico. I racconti di Canova sembrano usciti dalla penna di Dino Buzzati, Tommaso Landolfi, a tratti fanno venire a mente il Calvino di Se una notte d'inverno un viaggiatore, in una parola sono storie che si lasciano leggere rapidamente e non rinunciano a far pensare.  Incontriamo protagonisti assurdi e grotteschi, agenti a caccia di luoghi comuni, serial killer che rispondono a telequiz, annunciatori di treni in arrivo e in partenza… I personaggi di Canova sono presi dalla realtà e al tempo stesso sono surreali, raccontano il malessere quotidiano, lasciano aperta una via di fuga e sorridono delle esagerazioni quotidiane. Ottime le illustrazioni della pittrice Inge Padovani, autrice di una copertina evocativa, ma soprattutto valida spalla nel rendere accattivante la parte narrativa. Per conoscere Luciano Canova consiglio la lettura di un gustoso inedito che fa assaporare il tempo passato e racconta una storia con protagonista Eddy Mercks. 
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Gordiano Lupi
Gordiano Lupi (Piombino, 1960). Ha tradotto i romanzi del cubano Alejandro Torreguitart Ruiz: Machi di carta (Stampa Alternativa, 2003), La Marina del mio passato (Nonsoloparole, 2003), Vita da jinetera (Il Foglio, 2005), Cuba particular – Sesso all’Avana (Stampa Alternativa, 2007), Adiós Fidel (A.Car., 2008) e Il mio nome è Che Guevara (Il Foglio, 2008). I suoi lavori più recenti di argomento cubano sono: Nero Tropicale (Terzo Millennio, 2003), Cuba Magica – conversazioni con un santéro (Mursia, 2003), Un’isola a passo di son - viaggio nel mondo della musica cubana (Bastogi, 2004), Orrori tropicali – storie di vudu, santeria e palo mayombe (Il Foglio, 2006), Almeno il pane Fidel – Cuba quotidiana (Stampa Alternativa, 2006), Avana Killing (Sered, 2008), Mi Cuba (Mediane, 2008) e Fellini - A cinema greatmaster (Mediane, 2009). Cura la versione italiana del blog Generación Y della scrittrice cubana Yoani Sánchez e ha tradotto per Rizzoli il suo primo libro italiano: Cuba libre – Vivere e scrivere all’Avana (2009).
MAIL: lupi@infol.it
WEB:
www.infol.it/lupi
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 156 millisecondi